Cyber Security 2019: la sicurezza informatica del futuro

Cyber Security 2019: il cyber crime è in aumento e ruba sempre più dati e risorse. Il costo medio di un attacco ad una piccola o media impresa (PMI) si aggira sui 35mila euro ed oggi, allo stato delle competenze in Italia, ci vogliono in media 200 giorni per capire che si è stati presi di mira. Nel 2017 i danni ammontano a 10 mld € in Italia e il 2018 è stato un anno ancora più impegnativo. Il Cyber Risk è al secondo posto nell’impatto dei rischi delle PMI, a prescindere dalla dimensione o dall’ambito di attività. L’attaco ai dati sensibili e la successiva perdita ha conseguenze economiche, legali e giudiziarie e può danneggiare la reputazione delle aziende. Tra le perdite di informazioni, la perdita delle risorse, i ransomware, le truffe quali sono tra le fonti più significative della criminalità informatica?

Intelligenza Artificiale

Tra le fonti più significative del cybercrime vi sono: la posta elettronica, truffe sugli investimenti, furti di identità, violazione dei dati personali, frodi immobiliari e con carte di credito, ma la lista conta ancora numerosi elementi.

Nel 2019 ci si prepara ad attacchi sempre più duri: gli hacker costruiscono strumenti sempre più veloci e più intelligenti, che aggirino i sistemi di sicurezza e le normative, che le organizzazioni e le aziende hanno messo in atto. Ma come si stanno preparando le divisioni Cyber?

Cyber Security 2019: i nuovi trend a cui si si prepara la sicurezza

  • Le password a più fattori

Un’unica password non basta più, per combattere il rischio informatico si sono aggiunte e si stanno aggiungendo persino impronte digitali o scansioni dell’orecchio. L’utilizzo di password a più fattori sarà per la Cyber Security del 2019 una nuova strategia che ridurrà il rischio di errori umani e negligenze.

  • Privacy dei dati e GDPR

L’Europa ha spinto le imprese ad adattarsi al regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), anche se ancora non ci sarà, nel 2019, un impatto significativo. Il regolamento però dovrebbe dare impulso ai nuovi mercati ma soprattutto dovrebbe garantire un salto di qualità in tema di sicurezza. Intanto si sta sviluppando una strategia europea sull’impiego delle tecnologie più avanzate come l’intelligenza artificiale. 

Curiosità: a distanza di 1 anno dall’avvio del GDPR le sanzioni commutate in Europa arrivavano a 56 milioni di euro (60 provvedimenti circa), con le 2 multe proposte a luglio dell’autorità inglese per la data protection (ICO UK), pari a 204,6 milioni per la British Airways e 110 milioni alla catena alberghiera Marriott (Fonte: TheInnovationGroup)

L’ascesa del CryptoJacking

Il cryptojacking è una nuova tecnica malevola degli hacker che consente di minare le criptovalute sfruttando la potenza di calcolo dei computer o dei dispositivi mobile. Quando il cyber criminale attua il programma di mining di criptovalute (spesso in JavaScript), il sistema rallenta la potenza di elaborazione. Nel caso migliore si ha una perdita produttività, ma nel caso peggiore si potrebbero innescare gravi blackout: questo significherebbe danni enormi ad esempio se l’attacco avvenisse in una struttura ospedaliera.

Attacchi AI

L’aumento dell’intelligenza artificiale (AI) e quello dell’apprendimento automatico (ML) viene utilizzato anche dai criminali per i loro attacchi. Gli attacchi basati sulla AI e sul machine learning sono al momento utilizzati per le analisi dei dati e la creazione di contenuti falsi (in modo molto più sofisticato e avanzato della nostra capacità di rilevarli).

Internet of Things (IoT)

Nel 2019 i problemi di sicurezza legati allo IoT potrebbero emergere ed finalmente essere affrontati: con una maggior connettività e un maggior numero di sistemi connessi (come ad esempio veicoli, dispositivi, apparecchiature, elettronica, software), la sicurezza pubblica non dovrebbe essere presa alla leggera.

Cyber Security 2019 – A View from the Front Lines of Cybersecurity

cyber security 2019, gdpr, intelligenza artificiale, iot, password a più fattori

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *